RecensioniRubriche

Il mio bambino non mi mangia – Carlos Gonzàlez

posted by Giulia settembre 5, 2017 2 Comments

Consigli per prevenire e risolvere il problema – Dedicato a tutte le mamme del mondo!

…incredibilmente alcune menti malate riescono a trovare il tempo per obbligare a mangiare alcuni bambini. (Carlos Gonzàlez)

Quante mamme si sono imbattute nel problema del far mangiare i figli? In quante si sono disperate fino all’esasperazione per fare ingurgitare quell’ultimo boccone al proprio figlio? In quante si sono mai chieste: “Mangerà abbastanza mio figlio?” Ecco, se ti ritrovi in tutto questo, ma anche se ancora non hai avuto esperienza con i bambini perchè ancora non sei mamma, ma lo diventerai, questo libro fa per te!

L’ho letto in due giorni e l’ho trovato meraviglioso. E’ l’ennesimo esempio che davvero i libri possono salvarti la vita!

Come sapete, sono mamma. Tre volte mamma, felice mamma, dolce mamma ma spesso anche stremata mamma. Attualmente sono alle prese con il piccolo Leonardo che diciamo, non è un gran mangione. O meglio, questo è ciò che pensavo prima di leggere il libro di Gonzàlez!

Leonardo ha sempre mangiato senza problemi fino ai dieci mesi, quando ancora poppava…poi piano ha diminuito le dosi e negli ultimi tempi ero arrivata a rincorrerlo per tutta la casa pur di farlo mangiare. Figuriamoci, io che ho sempre detestato questa pratica, ora mi ritrovavo, disperata, ad attuarla. Sì, l’ho fatto. L’ho fatto perchè Leonardo è magrino, è nato poco prima della 37° settimana e pesava quanto un fringuellino. Perciò sì, mi sono angosciata quando ho visto che iniziava a mangiare meno… Poi ho trovato questo libro, l’ho letto e…voilà! Mi è cambiato il mondo! Ho capito che la mia prospettiva era sbagliata, il mio approccio e le mie aspettative erano sbagliate.

Adesso Leonardo mangia da solo sul suo seggiolone fino a che ne ha voglia. E tutti viviamo più sereni.

Carlos Gonzàlez ha scritto questo libro per aiutare le mamme in crisi, per far capire loro che non esistono bambini che non mangiano (bambini sani, ovviamente), che la società in cui si vive spesso ci influenza con messaggi nutrizionali sbagliati, che bisogna dar fiducia ai nostri figli perchè come qualsiasi altro cucciolo di animale, anche loro sanno regolarsi.

Inoltre c’è una parte del libro dedicata all’allattamento al seno. Bellissima! Quella dell’allattamento è una fase che io ho già superato (e quanto tornerei volentieri indietro!) ma ho riletto con molto piacere quello che il pediatra spagnolo scrive perchè lo condivido in pieno! Gonzàlez appoggia l’allattamento al seno a richiesta, modalità che se non fosse stato per l’aiuto della mia ostetrica Bruna (Santa Donna), non sarei riuscita a portare avanti, mal consigliata come ero da chi mi stava intorno (che poi vai a capire il perchè tutti cercano di farti smettere di allattare!). Insomma, se volete fare un bel regalo a una mamma in attesa, non esitate a regalarle questo libro: le sarà molto utile e l’aiuterà a non farsi male influenzare da mille chiacchere, inutilmente spese da familiari sapienti, da medici poco aggiornati e da amici impiccioni.

Per concludere, altro aspetto positivo di questo libro, è che risulta molto leggero e scorrevole perchè Gonzàlez, pur essendo un medico, usa un linguaggio molto semplice alla portata di tutti, fa molto uso di esempi pratici in cui è facile immedesimarsi e condisce il tutto con molta ironia. Io mi sono salvata facendomi anche quattro risate! Cosa pretendere di più?

SE HAI DECISO CHE QUESTO LIBRO FA PER TE, OPPURE SE DESIDERI ACQUISTARLO PER REGALARLO AD UNA MAMMA SPECIALE CLICCA SULLA SCRITTA QUI SOTTO:

Il mio bambino non mi mangia. Consigli per prevenire e risolvere il problema
Se lo avete letto e volete commentare o se volete altre informazioni su questo bel libro, scrivetemi!

A presto,

Giulia

 

 

Ti potrebbe interessare anche...

2 Comments

Alessandra Biancalani settembre 5, 2017 at 9:11 pm

Credo proprio che regalerò questo libro ad una futura mamma che mi è tanto cara, ho passato anche io la fase dell’angoscia “le mie bimbe non mangiano niente…” ed è stata veramente dura…

Reply
Giulia settembre 10, 2017 at 4:17 pm

Brava! Poi fammi sapere se lo ha apprezzato!

Reply

Leave a Comment