E' un classico!

Mansfield Park

posted by Giulia ottobre 5, 2017 0 comments

Quando un libro ti sorprende in ritardo

…e Jane rimane Jane

 

Che sorpresa questo romanzo della Austen!

 

Ci ho messo molto a leggerlo, non solo per gli impegni che in questo ultimo periodo mi hanno travolta, ma piuttosto perchè la prima parte di questa opera di Jane, verso la quale nutro sempre aspettative altissime, proprio non scorreva!

Ero letteralmente nel pallone: non capivo come mai Jane avesse scritto in modo così noioso e immobile. Nonostante la storia non mi avesse conquistata, comunque non ho mai pensato lontanamente di abbandonare la lettura, figuriamoci!

E alla fine sono stata ricompensata.

Diciamo che Mansfield Park è un diesel, parte molto lentamente. La storia da principio è troppo descrittiva e l’autrice si abbandona a discorsi lunghissimi che stringi stringi non ci raccontano granchè.

Inoltre, ho trovato difficilissimo  farmi piacere da subito la protagonista, ovvero Fanny Price, in quanto ragazza giovane, insicura, cagionevole e passiva, tutte caratteristiche che personalmente non trovo attraenti. Tuttavia, con lo scorrere delle vicende, Fanny mi ha conquistata e mi sono appassionata alla sua storia, cominciando a tifare per lei. Questo mi ha dato la carica giusta per gustarmi il romanzo che dai tre quarti in poi ho letteralmente divorato.

 

A un certo punto infatti, quando Fanny torna dalla sua famiglia originaria lasciando Mansfield Park e tutti i suoi affetti, travolta dal timore che suo cugino possa cadere in un matrimonio sbagliato e confusa dal corteggiamento da parte di un ragazzo di cui non è innamorata e che non stima, la storia ha un guizzo e improvvisamente acquista un pathos travolgente.

 

Tutta l’emozione che ti spinge a leggere un libro, tutta la curiosità e i punti di domanda che non te lo fanno abbandonare, sono apparsi improvvisamente e la storia ha preso una piega molto diversa. Inoltre, mentre in Emma o in Ragione e sentimento capivo già a  metà della storia quale sarebbe stato il finale, in Mansfield Park mi è rimasto incerto fin quasi alla fine.

 

Insomma, Jane non mi ha delusa nemmeno stavolta, anche se devo ammettere che Mansfield Park non è il suo romanzo migliore.

Se volete acquistare Mansfield Park cliccate QUI

Nel 2007 è uscito il film basato sul romanzo e intitolato proprio Mansfield Park…non l’ho visto! E voi?

Fatemi sapere, sono curiosa!

A presto

Giulia

Ti potrebbe interessare anche...

Leave a Comment