Recensioni

Tutta colpa di New York – Cassandra Rocca

posted by Giulia ottobre 16, 2017 0 comments

Quando ti ritrovi a leggere qualcosa che non ti appartiene

 

Metti la voglia di leggere un libro leggero dopo una serie lunghissima di classici;

metti il desiderio di volare a New York che si fa sempre più grande e nello stesso tempo irraggiungibile;

metti l’amore per il Natale e per l’atmosfera natalizia con tutte le sue luci, gli odori e i buoni sentimenti.

Mettici alla fine delle ottime recensioni…ed ecco che mi ritrovo a leggere un romanzo rosa che non mi appartiene e che non ha nulla a che fare con me.

Ho cercato di amarlo, lo giuro, ma proprio non  ce l’ho fatta.

Non disdegno le storie d’amore, anzi, le leggo molto volentieri se comunque sono affiancate da altro che in qualche modo dà loro un certo spessore. Amo le storie d’amore di contorno, le storie d’amore che ruotano intorno a qualcosa capace di scrollarle dalla smielatura e dalla banalità in cui spesso cadono. Ma questo è gusto mio, ci mancherebbe.

Il fatto è che davvero, mi è sembrato di leggere un Harmony e senza togliere niente a coloro che  leggono e amano questo genere, purtroppo non fa per me.

Qualche accenno alla trama

La storia si svolge a New York, come ovviamente si deduce dal titolo. A me ha ricordato molto Notting Hill, perchè la protagonista è una ragazza semplice ed anche piuttosto sventurata che si innamora di un bellissimo e famosissimo attore di Hollywood…

Storia perciò già raccontata e dal finale scontatissimo. Lui, il bellissimo che tutte vogliono, si rivela un tenerissimo uomo dai principi saldi e ben definiti, che cerca la semplicità e si rivela capace di perdere la testa per una ragazza “normale” incontrata per caso.

Lei, la sfortunata di turno, disprezzata dalla propria famiglia, maldestra e scompigliata, scontrosa e acida nei confronti del bell’attore, fa di tutto per evitarlo, ma alla fine cede e se ne innamora perdutamente. Quindi tutto sembra impossibile, ma alla fine ogni cosa si incastrerà alla perfezione.

Cosa ne penso…

I personaggi e le situazioni, se non anche gli ambienti, mi sono sembrati stereotipati ed il finale già palesato fin dalle prime righe.

Non voglio stare qui a demolire un romanzo che so che ha avuto anche un certo successo e difatti l’autrice ne ha scritto anche il seguito. Il problema è che ho sbagliato io a scegliere questo libro; l’ho scelto perchè avevo voglia di New York e del Natale, ma se avessi saputo che si trattava di una storiella d’amore ai limiti del vero, sicuramente non l’avrei scelto.

Consigliato a chi ama il romanzo rosa, il Natale, New York e le storie romantiche e impossibili.

Lo avete letto? Che ne pensate? Non lo avete letto? Potete acquistarlo ora QUI

Vi aspetto,

Giulia

Ti potrebbe interessare anche...

Leave a Comment