ARTICOLIRubriche

I GENERI LETTERARI – PRIMA PARTE

posted by Giulia febbraio 5, 2018 0 comments

Dalla BIOGRAFIA all’ HORROR

Come già anticipato nel precedente articolo, di seguito qualche accenno ai vari generi letterari, con alcuni, spero graditi, consigli di lettura.

 

BIOGRAFIA ED AUTOBIOGRAFIA

Etimologia del termine: dal greco biographia, bios = vita, graphia = grafia.

La biografia è una ricostruzione letteraria della vita di un personaggio più o meno noto.

E’ uno dei generi lettterari più antichi.

Quando l’autore è il protagonista della biografia allora si parla di autobiografia.

Potete leggere:

Biografia: Einstein. La sua vita, il suo universo. Autore Walter Isaacson. PER ACQUISTRALO CLICCA QUI

Autobiografia: Lungo cammino verso la libertà, di Nelson Mandela.  QUI

DIARIO

Etimologia del termine: dal lat. diarium «vitto giornaliero» e nel latino tardo «registro giornaliero».

Secondo l’enciclopedia Treccani il diario è  “La forma elementare di storia in cui gli avvenimenti sono registrati giorno per giorno”. Questo genere letterario era già in uso durante il Romanticismo ma fu nel secondo dopoguerra che acquisì una certa rilevanza.

Ad oggi possiamo affermare che la forma più moderna di diario è il blog.

Nel diario l’autore si racconta e racconta il contesto storico e sociale in cui vive, focalizzandosi sul presente e spesso inserendo nel testo anche la data. Si parla di narcisismo letterario proprio perchè l’autore racconta di se stesso in modo diretto senza porre tra lui e il lettore la figura del narratore.

Potete leggere:

Il diario di Anna Frank PER ACQUISTARLO CLICCA QUI

La coscienza di Zeno, di Italo Svevo QUI

La tregua, di Primo Levi QUI

REPORTAGE

Il reportage è un misto tra un servizio giornalistico e un racconto.

Ci possono essere diversi tipi di reportage, ad esempio quello di inchiesta, quello sociale e quello di viaggio.

Potete leggere:

Lettere luterane, Pier Paolo Pasolini. PER ACQUISTARLO CLICCA QUI

Congo, David Van Reybrouck QUI

ROMANZO EPISTOLARE

Il Romanzo epistolare ha una struttura narrativa costituita interamente o per la gran parte, da lettere.

E’ un genere letterario che si ritrova già nel mondo Classico e nel Medioevo, ma ha avuto il suo picco nel Settecento.

La caratteristica principale è appunto l’uso delle lettere che hanno come fine quello di esporre questioni private di solito riguardanti sentimenti ed emozioni.

Potete leggere:

Dracula, Bram Stoker PER ACQUISTARLO CLICCA QUI

Povera gente, Fëdor Dostoevskij QUI

Se volete scegliere qualcosa di più moderno e attuale, penso che si possa inserire nella lista dei romanzi epistolari anche

L’amore quando c’era, Chiara Gamberale. QUI

Quest’ultimo è infatti un romanzo basato su uno scambio di e-mail tra la protagonista e l’altro personaggio della storia, ed essendo la mail la versione moderna della lettera tradizionale, suppongo sia opportuno inserirlo in questa categoria.

ROMANZO GIALLO

I romanzo giallo è un genere letterario nato nel XIX secolo. Si tratta di un racconto poliziesco che ha al centro della vicenda uno o più crimini su cui indaga un investigatore.

Il nome Giallo è un’esclusiva italiana e deriva dal colore giallo che avevano le copertine di una collana di narrativa poliziesca, pubblicata da Arnoldo Mondadori nei primi anni trenta.

La storia di un giallo si concretizza nelle indagine che svolgerà l’investigatore per trovare il colpevole e capire il movente, ovvero il motivo che ha spinto quest’ultimo a commettere il crimine.

Sottogenere Noir: In italia il termine francese noir, che significa nero, sta indicare quel tipo di romanzo giallo in cui il crimine rimane impunito oppure il protagonista stesso è il delinquente.

Sottogenere deduttivo: l‘investigatore di solito è un dilettante, la storia si svolge in un ambiente più o meno isolato e i sospettati appartengono ad una cerchia ristretta di persone.

Per precisione ricordo che di sottogeneri dei gialli e sottogeneri dei sottogeneri, ce ne sono moltissimi. Qua ne ho accennati solo qualcuno.

Potete leggere:

Dieci piccoli indiani, Agatha Cristie PER ACQUISTARLO CLICCA QUI

Il commissario Bordelli, Marco Vichi QUI

THRILLER

Il thriller è un genere letterario in cui la protagonista indiscussa è la suspense. Le storie sono scandite dall’azione, dal mistero, da colpi di scena e sequenze ad alta tensione.

Usualmente il protagonista assume quasi le caratteristiche di un eroe e spesso fa parte delle forze dell’ordine o dei servizi segreti. Questo si trova a dover fronteggiare un antagonista.

Oltre alla suspanse, anche il rischio e la violenza sono due elementi fissi dei thriller.

Esiste una grande varietà di sottogeneri come lo spy-thriller, o film di spionaggio o i legal-thriller, ambientati nelle aule di tribunale; i thriller psicologici, i catastrofici e altri ancora.

Potete leggere:

Dentro l’acqua, Paula Hawkins PER ACQUISTARLO CLICCA QUI

Il codice da Vinci, Dan Brown QUI

L’enigma di Einstein, Josè Rodrigues Dos Santos QUI

AVVENTURA E AZIONE

Treccani definisce il romanzo di avventura un “genere letterario che nasce nel Settecento e narra le vicende di personaggi coraggiosi che affrontano numerose peripezie.”

La narrazione comprende dei fatti straordinari ed è condita da pericolo e mistero. All’inizio della vicenda succede qualcosa di imprevisto che modifica l’equilibrio delle cose e da qui si scatena una serie di peripezie in cui i personaggi si trovano a doversi muovere inaspettatamente.

Il lettore si trova coinvolto nelle avventure dei vari personaggi, vive la loro tensione che sono nel finale si scioglie, momento in cui la situazione ritorna quasi sempre alla normalità.

Potete leggere:

L’isola misteriosa, Jules Verne. PER ACQUISTARLO CLICCA QUI

Robinson Crusue, Daniel Defoe QUI

Le avventure di Tom Sawyer, Mark Twain QUI

HORROR

La narrativa Horror nasce con l’intento di suscitare nel lettore spavento, orrore e talvolta un senso di repulsione verso ciò che si sta leggendo. Questo è un intento voluto perchè lo scopo è proprio quello di far emergere dall’inconscio, delle paure ancestrali come quella per la morte, il buio, tutto ciò che è sconosciuto, l’isolamento e l’abbandono.

Oltre ciò l’Horror può far leva sulle paure, sulle fobie e sulle ossessioni.

Anche il genere Horror, come il Thriller, ha diversi sottogeneri, di cui qui non specificherò le caratteristiche dato che non sono molto ferrata su questo genere che, onestamente, non mi piace. Se vorrete aiutarmi a fare più chiarezza, siete i benvenuti!

Potete leggere:

Cujo, Stephen King. PER ACQUISTARLO CLICCA QUI

Schiavi dell’inferno, Clive Barker. QUI

Il cimitero dei vivi, Poppy Z. Brite. QUI

Qui termina la prima parte dedicata ai generi letterari; sperando che questo rapido excursus possa esservi stato utile, vi do l’appuntamento per la seconda parte che a breve pubblicherò.

Aspetto il vostro contributo!

A presto,

Giulia

Ti potrebbe interessare anche...

Leave a Comment