ARTICOLIRubriche

Il romanzo gotico…in attesa di Halloween…

posted by Giulia ottobre 28, 2018 0 comments

Ci siamo quasi…il 31 ottobre è ormai prossimo…e se prima era solo la vigilia di un giorno di festa, oggi si sa, è Halloween, festa di origine anglosassone che negli anni ha invaso sempre più anche l’Italia. Contenti o no, tutti quanti in questo periodo siamo circondati da zucche, ragnatele, scheletri e quant’altro abbia a che fare con il terrore e le storie di paura.

Attraverso il mio blog vorrei pensare e vivere questa festa attraverso i libri.

Quale è il genere narrativo che più si adatta ad Halloween?

Ma il romanzo gotico, naturalmente! Ecco perchè ho pensato di scrivere un breve articolo di approfondimento su tal genere letterario, aggiungendo alla fine qualche consiglio di lettura.

In fondo all’articolo troverete alcuni link di idee per addobbare la tavola e la casa e alcuni lavoretti da fare insieme ai vostri bambini…oltre a consigli di lettura anche per i più piccoli!

IL ROMANZO GOTICO

Il gotico è un genere letterario sviluppatosi nella seconda metà del settecento.

Il termine gotico nasce nel Rinascimento e sta ad indicare l’architettura e l’arte del Medioevo. Tale stile artistico e architettonico nacque in Francia nel XII secolo e si sviluppò in Europa occidentale nel XIV e XV secolo. In Inghilterra si diffuse precocemente già a partire dal 1175.

L’espressione letteratura gotica è entrata nell’uso comune a partire soprattutto dai paesi anglosassoni e individua solitamente storie ambientate nel Medioevo in castelli diroccati, sotterranei e altri ambienti cupi e tenebrosi.

La caratteristica principale di questo genere è l’unione tra il romanticismo e il terrore; è per questo motivo che  nel tempo assunse il nome di romanzo nero, termine che oggi invece identifica il genere noir.

Lo scrittore considerato l’iniziatore del genere gotico è Horace Walpole, scrittore inglese del settecento autore del romanzo breve intitolato Il castello di Otranto (1764).  Dopo Walpole e Clara Reeve con Il vecchio barone inglese, romanzo che ha influenzato la scrittura di Frankeinstein di Mary Shelley,  il romanzo gotico comincia ad essere chiamato romanzo nero o del terrore. Le ambientazioni cupe e macabre sono sempre le stesse, ma la novità sta nel fatto di vedere molto ridotti i fenomeni soprannaturali. Questo cambiamento narrativo è inaugurato da Ann Radcliffe, seguita da Bram Stoker che con Dracula del 1897 ha reso popolare ed eterno, il personaggio del vampiro.

Risultati immagini per dracula

Dracula il Vampiro

Nell’ottocento, rappresentanti del genere gotico, oltre alla Radcliffe, troviamo Matthew Gregory Lewis,  Charlotte Dacre e Mary Shelley.

Il gotico continua negli anni ad evolversi e a cambiare certi suoi aspetti peculiari.

Ambientazioni gotiche

Con Edgar Allan Poe perdono di importanza  le ambientazioni fantastiche  come gli antichi castelli, i monasteri e le abazie ed anche il sovrannaturale (fantasmi, mostri e quant’altro); ci si avvicina invece alla realtà dell’uomo normale. Si comincia a scavare nella profondità della mente umana, nell’oscurità del pensiero, nelle angosce e nelle paure sia quelle comuni che quel

le più strane e particolari.

Personaggi sovrannaturali

La tendenza è perciò quella di  analizzare il terrore interno dell’uomo, dato dalla sua psiche piuttosto che quello esterno dovuto a elementi a lui estranei. Poe diventa un esponente importante di questa nuova evoluzione che trasporta il gotico in un ambito strettamente legato alla psicologia e alla psicanalisi.

Ricordiamo a questo punto Robert Louis Stevenson che con il romanzo Lo strano caso del dottor Jekyll e del signor Hyde, ci mostra tutta la fragilità, l’angoscia e la paura umana tramite uno sdoppiamento fisico che altro non è che la divisione interiore tra il bene e il male che convivono in ogni uomo.

Nel Novecento l’evoluzione del gotico non si arresta e arriva quindi a snodarsi dando origine a nuovi generi letterari come il giallo, il noir, la fantascienza, l’ horror.

Curiosità: Jane Austen, nel suo romanzo L’Abbazia di Northanger, dà vita ad una vera e propria parodia del romanzo gotico, genere all’epoca molto in voga. Perciò il suo romanzo, anche se lo inserisco nei consigli di lettura, specifico che non appartiene al genere gotico, ma in qualche modo ce lo ricorda e fa sorridere l’ironia con cui Jane ne sottolinea le caratteristiche. Consigliato!

Consigli di lettura classica del genere gotico:

  • Dracula, di Bran Stoker
  • Lo strano caso del dottor Jeckill e di Mr Hyde, di R. Stevenson
  • L’ Abbazia di Nortanger, di Jane Austen
  • Il fantasma dell’opera, di Gaston Leroux
  • I misteri di Udolpho, di Ann Radcliffe
  • Ligeia, di E. A. Poe

LIBRI PER HALLOWEEN PER I PICCOLI LETTORI:

  • Tre streghe, di Grégoire Solotareff
  • Ti mangio!, di John Fardell
  • Il piccolo libro delle streghe, di Febe Sillani
  • Caro Vampi, di Ross Collins
  • Attenti alla casa stregata, di M. Doria
  • L’albero di Halloween, di Ray Bradbury

CLICCA QUI PER DECORAZIONI, ADDOBBI E COSTUMI!

 

 

 

 

 

 

 

Ti potrebbe interessare anche...

Leave a Comment