Tag

jane austen

ARTICOLIRubriche

Il romanzo gotico…in attesa di Halloween…

posted by Giulia ottobre 28, 2018 0 comments

Ci siamo quasi…il 31 ottobre è ormai prossimo…e se prima era solo la vigilia di un giorno di festa, oggi si sa, è Halloween, festa di origine anglosassone che negli anni ha invaso sempre più anche l’Italia. Contenti o no, tutti quanti in questo periodo siamo circondati da zucche, ragnatele, scheletri e quant’altro abbia a che fare con il terrore e le storie di paura.

Attraverso il mio blog vorrei pensare e vivere questa festa attraverso i libri.

Quale è il genere narrativo che più si adatta ad Halloween?

Ma il romanzo gotico, naturalmente! Ecco perchè ho pensato di scrivere un breve articolo di approfondimento su tal genere letterario, aggiungendo alla fine qualche consiglio di lettura.

In fondo all’articolo troverete alcuni link di idee per addobbare la tavola e la casa e alcuni lavoretti da fare insieme ai vostri bambini…oltre a consigli di lettura anche per i più piccoli!

Continue Reading

E' un classico!Rubriche

L’insolita Jane

posted by Giulia novembre 13, 2017 0 comments
Uno stile diverso che mi ha conquistata

Da poco ho finito di leggere L’abbazia di Northanger, di Jane Austen, romanzo postumo della mia beniamina.

Avevo sentito parlare bene di questo libro e non dubitavo che, come gli altri, mi sarebbe piaciuto, ma di sicuro NON PENSAVO che mi avrebbe così sorpresa per il fatto di essere piuttosto diverso dallo stile tipico della Austen.

L’Abbazia di Northanger è un romanzo leggero, la cui lettura scorre veloce, i fatti si susseguono senza troppo pathos e i personaggi sono semplici e raggiungono i loro obiettivi senza grossi ostacoli. Detta così, sembrerebbe un libro banale e sempliciotto…

Ma ovviamenete così non è! Continue Reading

E' un classico!

Mansfield Park

posted by Giulia ottobre 5, 2017 0 comments

Quando un libro ti sorprende in ritardo

…e Jane rimane Jane

 

Che sorpresa questo romanzo della Austen!

 

Ci ho messo molto a leggerlo, non solo per gli impegni che in questo ultimo periodo mi hanno travolta, ma piuttosto perchè la prima parte di questa opera di Jane, verso la quale nutro sempre aspettative altissime, proprio non scorreva!

Ero letteralmente nel pallone: non capivo come mai Jane avesse scritto in modo così noioso e immobile. Nonostante la storia non mi avesse conquistata, comunque non ho mai pensato lontanamente di abbandonare la lettura, figuriamoci! Continue Reading